Faraoni dell'Antico Egitto

Stampa

Tutankhamon

Tutankhamon è sicuramente il più noto dei faraoni dell'Antico Egitto. La sua tomba fù scoperta da Howard Carter nel 1922 quando ormai si riteneva che la Valle dei Re, dopo oltre cent'anni di scavi, non avesse più nulla da rivelare. Il ritrovamento della tomba di Tutankhamon (l'unica praticamente intatta) rappresenta senz'altro la scoperta archeologica più importante di tutti i tempi. Sebbene Tutankhamon morì non ancora ventenne, dopo un regno di soli nove anni, la sua tomba era letteralmente zeppa di tesori inestimabili.

Tutankhamon
Tutankhamon
Chi era Tutankamon il re-bambino della diciottesima dinastia?

Nonostante la gran quantità di tesori ritrovati nella sua tomba, ben poco si è trovato che potesse far luce sulla sua vita. Howard Carter a tale proposito disse: "L'unica cosa, storicamente provata, che possiamo affermare sulla sua persona è che morì e fu sepolto".

Una stele ritrovata nel tempi di Karnak e scritta da Tutankhamon recita:


Questo paese era tormentato dal male.
Il santuario degli Dei andava in rovina.
Gli Dei hanno disdegnato il Paese.
Ho pregato gli Dei e le Dee di aiutarmi, ma loro non mi hanno ascoltato.
Ho lavorato assiduamente per riconquistarli.
Quando sono arrivato ho trovato i templi distrutti, i luoghi sacri profanati e i cortili coperti di erbacce.
Ho ricostruito i loro santuari, ho rinnovato i templi e ho reso loro molti preziosissimi doni.
Ho innalzato statue agli Dei in oro e in oro-argento, le ho addobbate con lapislazzuli e con molte pietre preziose.

Ipotesi sulla famiglia di Tutankhamon

la più probabile è che fosse figlio di una concubina di Akhenaton. Tutankhamon è il 12°mo re della 18ma dinastia, regnò 9 anni (1347-1339 ac). Successe a Semenkhkara un enigmatico ed effimero sovrano che regnò ad Amarna dopo Akhenaton. Il suo successore fu Ay (personaggio di corte di Akenaton) che salì al trono in età avanzata (circa 60 o 70 anni). Sul suo preziosissimo trono d'oro si possono leggere i suoi due nomi: TutankhATON e TutankhAMON. Il primo nome gli fu probabilmemente dato alla nascita. Sicuramente condivise "l'eresia" di AkenATON per poi ritornare all'ortodossia come testimonia l'iscrizione sulla stele di Karnak (pagina precendente). Sotto il regno di Thutankhamon, Tebe ritorna capitale del paese. Il culto di Aton viene bandito e i sacerdoti di Amon ritrovano il loro potere.