Faraoni dell'Antico Egitto

Chefren

CHEFREN - Il nome egizio originale è Khafre (o Rakaef), era figlio di Cheope e fratello del suo predecessore, Djedefra che regnò per soli otto anni (costruì la piramide incompiuta di Abu Roash). Gli studiosi assegnano a Chrefen regno di  26 anni tuttavia vi sono notevoli discoradaze tra Maenth0 (66) e il Canone di Torino (20).

Chefren, è il costruttore delle seconda grande piramide, della grande Sfinge (scolpita ad immagine del re in un blocco di roccia) e del  vicino tempio mortuario. Di lui ci rimane anche la splendida statua in diorite, in assoluto una delle più belle sculture egizie. La statua (in dieorite, una delle pietre più dure) ritrae il faraone con un fisico estremamente altletico e muscoloso. Il viso ha un'espessione serena e decisa che ben rappresenta la figura del faraone nell'antico regno: un dio in terra, garante dell'ordine umano e naturale. La nuca del faraone è avvolta dalle ali spiegate del falco Horus. Come il padre Cheope, gode di una pessima fama dovuta ai resoconti (molto probabilmente errati) tramandati da Erodoto.