monumenti Gli antichi egizi furono un popolo di grandissimi costruttori. In cima alle preoccupazioni di ognuno dei faraoni che si sono succeduti nei tre millenni della storia egizia c'è sempre stata quella di lasciare dei monumenti, degli obelischi, dei templi, delle sepolture che lo ricordassero ai posteri e lo rendessero immortale. A distanza di millenni, possiamo dire che in qualche maniera sono riusciti nel loro intento.

Video sulle piramidi di Giza

Video piramidi Per poter vedere questi otto splendidi documentari (in inglese) sulla costruzione grande piramide di Giza è necessario disporre di una linea Internet adsl. I video sono incorporati da YouTube.com

Leggi tutto

La Grande piramide di Cheope

Le piramidi di Giza
Leggi tutto: La Grande piramide di Cheope
La grande piramide di Cheope è una delle costruzioni più suggestive ed imponenti mai realizzate dall'uomo ed il simbolo stesso della cività egizia. Le misure della piramide di Cheope sono: lato settentrionale 230 m e 25.05 cm, lato occidentale 230 m e 35.65 cm, lato orientale 230 m e 39.05 cm ed infine lato meridionale 230 m e 45.35 cm, per una altezza di 146 m.

Leggi tutto

Il sito e i suoi misteri

Dal libro di Christin Jacq: La valle dei Re. I - Il sito e i suoi misteri
Per raggiungere la Valle dei re bisogna innanzitutto recarsi a Luxor, nell'Alto Egitto, a seicentocinquanta chilometri dal Cairo. Sulla riva orientale del Nilo si innalza immensa la città-tempio di Karnak, che comprende il tempio di Luxor. Luxor, che fino a poco tempo fa era una cittadina pigra e tranquilla, si e trasformata in una mecca del turismo, approdo di decine di navi da crociera. Da questa sponda, lo sguardo scopre le falesie e le montagne libiche, che si ergono enigmatiche, selvagge e quasi ostili sulla riva opposta.

Leggi tutto

La Valle sopravvivrà?

Testo tratto del libro di Christian Jacq: La valle dei Re - II - La Valle sopravvivrà?
Un tempo, l'aria della Valle era secca in ogni stagione; l'umidità c'era, ma i raggi del sole la eliminavano velocemente. Il sole dell'Egitto, nel quale si incarna e diviene visibile la potenza di Ra, giocava un ruolo fondamentale per la conservazione dei monumenti. Quando le tombe erano ancora chiuse, al loro interno la temperatura si manteneva pressoché costante, per quanto caldo facesse fuori: le differenze erano dovute all'esposizione della porta del sepolcro.

Leggi tutto

La necropoli

Valle dei Re: Necropoli situata sulla riva occidentale del Nilo di fronte a Luxor, in Egitto, luogo di sepoltura dei faraoni del Nuovo Regno (1570-1070 a.C). Sebbene sia vicina al fiume, la valle è celata da alte rocce e la via d'accesso è lunga, stretta e tortuosa. Prima del Nuovo Regno le necropoli reali erano costituite da complessi formati da tombe-piramidi e templi. Amenofi I (1551-1524 a.C.) ruppe la tradizione, facendo costruire il proprio tempio a poca distanza dal fiume e la tomba a nord-ovest, tra le rocce. I suoi successori ne seguirono l'esempio, scegliendo tuttavia di costruire le tombe all'interno della valle, probabilmente per cercare di impedire che fossero depredate.

Leggi tutto

Origine, apogeo e declino della Valle dei re

La Valle dei Re
Leggi tutto: Origine, apogeo e declino della Valle dei re
La storia della Valle si intreccia con quella del Nuovo Regno, che comprende tre dinastie, la XVIII, la XIX e la XX, ossia il periodo che va circa dal 1552 al 1069 a.C. La nascita di questo Nuovo Regno, durante il quale l'Egitto appare come il centro della civiltà e della saggezza, è la conseguenza di circostanze drammatiche. Intorno al 2050 a.C., Tebe diventa una città importante; pur esistendo già a oriente il sito Karnak, i defunti sono sepolti sulla riva occidentale. I sovrani della XI dinastia fanno scavare le loro tombe nella montagna d'Occidente, sebbene la capitale si trovi nel Medio Egitto, dove vengono ancora innalzate delle piccole piramidi.

Leggi tutto