Egitto: scoperto deposito mummie

Scavi nei pressi della piramide di Lahun : un deposito di mummie risalente all'era faraonica e' stato scoperto durante scavi nei pressi della piramide di Lahun. Le mummie, contenute in sarcofaghi di legno con pregevoli dipinti, sono state ritrovate in una zona rocciosa che circonda la piramide di Lahun, non una delle piu' conosciute, costruita dal faraone Sensret II della dodicesima dinastia, che governo' quattromila anni fa. lahun si trova a 65 chilometri a sud del Cairo.

Leggi tutto

Trento: Egitto mai visto

Esposti a Trento 800 reperti provenienti dal Museo Egizio di Torino e dalla Collezione dell’egittomane Taddeo Tonelli. Inedita, completa panoramica sulle scoperte della Missione Archeologica Italiana nella patria dei faraoni.

Leggi tutto

Hosni Mubarak

Mub?rak è nato il 4 maggio 1928 a Kafr el-Musilha, nel governatorato egiziano di al-Man?fiyya. Dopo aver completato le scuole superiori, entrò nell'Accademia Militare Egiziana, dove ricevette il diploma in Scienze Militari nel 1949. Nel 1950 entrò nell'Accademia Aeronautica conseguendo al un Diploma in Scienze Aeronautiche e fu assegnato agli Squadroni Bombardieri. Parte del suo addestramento da pilota che egli completò fu da lui ricevuto nella Scuola sovietica di Addestramento Piloti di Frunze (attualmente Bishkek), nella Repubblica Sovietica del Kyrgyzstan.

Leggi tutto

Il sito web Aton-Ra

Questo portale è dedicato all'Antico Egitto e va ad affiancare e a completare il vecchio sito in Flash di cui riprende parte dei contenuti. Molti altri articoli sono pubblicati esclusivamente su questo portale, mentre si rimanda al sito Flash per quanto riguarda il database immagini, i filmati e la sezione riguardante i geroglifici. E possibile registrarsi ad Aton-Ra accedendo così a tutte le sezioni, gli articoli di approfondimento sulla civiltà egizia. Gli utenti registrati, oltre ad accedere ad un maggior numero di articoli possono scaricare wallpapers a tema egizio, fonts, screensaver che di tanto in tanto vengono aggiunti. Chi fosse intenzionato a collaborare con propri contenuti, racconti di viaggio, articoli o recensioni riguardanti libri sull'antico Egitto mi contatti tramite il forum o la bacheca!
>> Aton-Ra Flash 1999-2003 | >> Portale Aton-Ra 2004-2008


Aton-Ra, è disegnato, realizzato e aggirnato da me. Non sono un egittologo, non ho studiato egittologia all'università. La storia egizia è semplicemente uno dei miei interessi. Se qualcuno volesse partecipare alla stesura dei contenuti sarebbe un'ottima cosa poiché il tempo che ho a disposizione è molto limitato, inoltre gran parte di questo tempo è dedicato a questioni tecniche. Ovviamente tutti i "credits" verranno riconosciuti all'autore del lavoro.

E' possibile collaborare al sito?

Certo! Se il sito vi piace e volete sostenerlo, lo potete fare sia collaborando ai contenuti che mettendo un link sul vostro sito personale verso aton-ra.com. Nel caso decidiate di scrivere qualcosa per il sito, prima contattatemi per concordare un argomento. In linea di massima si dovrebbe trattare di argomenti riguardanti l'antico Egitto o i viaggi in Egitto.

Sei tu il Marco Fini che ha realizzato le foto presenti sul vecchio sito Flash?

No.. Marco Fini è un mio conoscente che gentilmente mi ha inviato moltissime delle sue foto realizzate nel corso dei suoi 10 o 12 (non ricordo estattamente) viaggi in Egitto di cui è un grandissimo conoscitore.

Perché c'è la pubblicità sul sito?

Inizialmente il dominio Aton-Ra.com era costituito dal solo sito Flash, realizzato nell'ormai lontanissimo 1999. Il sito dopo essere rimasto a lungo sui server gratuiti di libero è stato registrato con il dominio Aton-ra.com ed è stato spostato su in piano di hosting che prevedeva l'uso del linguaggio server side ASP e PHP, un database Microsoft Access, ma non permetteva l'installazione di CMS.
Quando nel 2003 ho deciso di affiancare al vecchio sito Flash, questo portale, ho dovuto aggiungere un secondo piano di hosting perché il provider - per ragioni commerciali - non prevedeva la conversione del vecchio hosting e non permette l'installazione sui propri server windows di applicazioni o cms che utilizzino il linguaggio php che pure è possibile utilizzare sui propri siti realizzati ad hoc. In sostanza www.aton-ra.com attualmente utilizza un doppio piano di hosting basato su due diversi server. Un server Microsoft 2003 e un Server Linux. Oltre a questo ho dovuto acquistare un database server My SQL.

Sebbene le spese di hosting non siano proibitive (non utilizzo un server dedicato ultra veloce con banda minima garanita e altre prelibatezze), sono comunque abbastanza consistenti per un sito realizzato unicamente per hobby. Oltre all'hosting, va detto che purtroppo la zona in cui vivo non è ancora servita dall'ADSL (ma quanto siamo indietro in Italia... in compenso abbiamo il digitale terreste... che tristezza! E pensare che ci raccontano che siamo a livello degli altri paesi europei!). Il fatto di non avere l'ADSL si traduce per me in bollette telefoniche e nell'utilizzo di "Adsl alternative" wifi.

Attualmente sembra funzionare decentemente la connessione tramite cellulare UMTS con la promozione TIM.. che pure è piuttosto cara e ha una notevole limitazione di traffico 500/1000 megabyte al mese a seconda del rinnovo. PS: Da evitare Teleconomy Internet di Telecom: è lentissima!

Ecco spiegato perché da poco tempo ho deciso di inserire la pubblicità: serve a coprire le spese di manutenzione e aggiornamento. Il sistema della pubblicità contestuale dovrebbe comunque presentare pubblicità "a tema" nella maggior parte dei casi: viaggi, crociere sul Nilo, vacanze in Egitto e cose simili che si presume possano interessare il visitatori di questo sito.

La piaga dei dialers - come difendersi

Questo sito si finanzia con i click pubblicitari e non fa uso in nessuna sua parte di dialers. Considero l'uso dei dialers una delle peggiori scorrettezze nei confronti dei navigatori e di chi come me cerca di lavorare correttamente su Internet. Per chi non lo sapesse, i dialers sono dei piccoli programmi che fraudolentamente ti disconnettono dal numero che chiami con il tuo modem per farti connettere a un altro numero ovviamente mooolto più costoso.. Pochissimi minuti di connessione possono costarti anche decine di euro! E' una truffa bella e buona anche perché normalmente questi programmi partono a tua insaputa e sono mimetizzati nei modi più ingegnosi. Anche persone esperte possono venire ingannate. Per questo ho deciso di rendere disponibile questa guida messa gentilmente a disposizione da MADRI.com (che conosco indirettamente per aver frequentato un loro corso). La guida in formato pdf spiega come difendersi da queste truffe. Scaricatela e se lo ritenete fatela conoscere al maggior numero di persone.

Il tempio di Osiride svelato

Con un più che soddisfacente successo di pubblico siamo giunti alla settimana conclusiva del percorso storico, politico e religioso riguardante il sito di Abydos (Egitto), allestito con i lavori fotografici e scenografici di Paolo Renier affiancati ai reperti storici del Museo Egizio di Firenze. Tutto questo è la mostra “Il tempio di Osiride svelato” ospitata al Museo Archeologico di Firenze fino al 19 giugno e ad ingresso libero.

Leggi tutto

Antico Egitto a Trento

La "montagna dei morti" di Assiut: a Trento di scena l'Egitto mai visto. Al Castello del Buonconsiglio, i materiali del Museo Egizio di Torino scavati dal grande Schiaparelli nel 1906-1913 e mai esposti. Sarcofagi dipinti e tombe con corredi che devono assicurare al defunto la vita nei "milioni di anni", l'eternità dell'Antico Egitto. Una collezione inedita anche dal Castello trentino

Leggi tutto

Trento: Egitto mai visto

Esposti a Trento 800 reperti provenienti dal Museo Egizio di Torino e dalla Collezione dell’egittomane Taddeo Tonelli. Inedita, completa panoramica sulle scoperte della Missione Archeologica Italiana nella patria dei faraoni. E’ quel che offre la mostra “Egitto mai visto” inaugurata a Trento, dove sono esposti in anteprima mondiale reperti provenienti dal Museo Egizio di Torino - il più prestigioso al mondo dopo quello del Cairo - e dalla ottocentesca collezione di Taddeo Tonelli, un ufficiale trentino, eclettico egittomane.

Leggi tutto