Egitto mai visto, 40mila visitatori

TRENTO, 4 AGO - Sono 40.000 le persone che in 57 giorni di apertura hanno visitato la mostra 'Egitto mai visto', in media 702 al giorno. Presentata la collezione inedita del museo e materiali del Museo Egizio di Torino mai esposti prima.

Leggi tutto

L'Egitto si oppone al canale col Mar Morto

Il canale di collegamento tra il Mar Morto e il Mar Rosso rappresenterebbe una catastrofe ambientale. Lo ha sostenuto oggi, 27 luglio 2009, il generale Ahmed Fadel, presidente della società del Canale di Suez, in occasione delle celebrazioni del 53° anniversario della nazionalizzazione di quest'ultimo.

Leggi tutto

Il nuovo regno (1580-1085 CA. A.C.)

Nuovo Regno Con l'unificazione del paese e la fondazione della XVIII dinastia da parte di Amosi I ebbe inizio il Nuovo Regno (1580-1085 a.C.), forse il periodo più fiorente della storia egiziana. Amosi ristabilì i confini e le strutture di governo del Medio Regno, riprendendone anche il programma di bonifiche, e seppe mantenere la propria autorità sui governatori locali grazie al controllo dell'esercito.

Leggi tutto

Dominazione romana - islamizzazione

Periodo che va dalla dominazione romana all' islamizzazione (30 A.C. - 642 D.C.)
Dopo la morte di Cesare (44 a.C.), Cleopatra si alleò con Marco Antonio senza riuscire tuttavia a porre fine al declino del suo regno. Con la sconfitta della flotta di Marco Antonio e Cleopatra ad opera di Ottaviano (il futuro imperatore Augusto) ad Azio nel 31 a.C. e la morte di Cleopatra nel 30 a.C., l'Egitto divenne parte dell'Impero Romano. Il glorioso "impero egizio" fu però considerato possesso privato dell'imperatore, che lo governava attraverso un suo diretto rappresentante appartenente all'ordine equestre, detto praefectus Aegypti, a capo di una struttura amministrativa e burocratica che ricalcava quella tolemaica.

Leggi tutto

Compendio del sistema geroglifico

Osservazioni interessantissime sulla natura della scrittura geroglifica tratte da vari scritti di Jean-Francçois Champollion, il geniale studioso francese che nel 1822 riuscì a scoprire la "chiave" per decifrare l’antica scrittura. Anche se alcune spiegazioni si sono poi rivelate errate, la maggior parte delle intuizioni sono risultate esatte e dimostrano tutta la genialità di questo sfortunato studioso di molte lingue orientali morto giovanissimo (1790-1832) e che visitò l’Egitto una sola volta

Leggi tutto

Trento: Egitto mai visto

Esposti a Trento 800 reperti provenienti dal Museo Egizio di Torino e dalla Collezione dell’egittomane Taddeo Tonelli. Inedita, completa panoramica sulle scoperte della Missione Archeologica Italiana nella patria dei faraoni.

Leggi tutto

Università Al-Azhar, Il Cairo

Università Coranica Al-Azhar, Il Cairo: è il più antico istituto accademico religioso del mondo islamico. Fondata al Cairo nel 970 circa, l'università si è sviluppata presso la moschea di Al-Azhar, costruita nello stesso periodo da Jawhar, condottiero siciliano dell'armata dei fatimidi. Dopo un periodo di alterne fortune, in cui assunse comunque rilievo lo sviluppo di molti settori accademici, in particolare di teologia, diritto e scienze naturali, nel 1872 l'università ottenne il privilegio di conferire titoli.

Leggi tutto

Il vino degli egizi

Tutankhamun era solito bere vino perché questa era la bevanda principale della classe nobile nell'antico Egitto. Come avviene anche oggi, il vino era considerato superiore alla birra e costava infatti cinque di volte di più. Aveva una sua divinità, la dea Hathor, come dimostrano le liste delle offerte nei templi e nelle tombe.

Leggi tutto